Pallamano: Ferma l’A1/M hanno giocato …e bene le squadre giovanili dell’E.Go.Tavarnelle

Pallamano: Fermo il massimo campionato in attesa del match di Bologna hanno giocato le squadre giovanili

E.Go Tavarnelle, settore giovanile super. Le voci dei tre coach in testa alla classifica

TAVARNELLE – Secondo fine settimana a forte tinti biancoverdi nel settore giovanile. Per la seconda vittoria di fila la E.Go Tavarnelle ha vinto e dominato in tutte e tre le categorie in campo: Under 15, Under 17 e Under 19.

Non possono che essere soddisfatti tutti e tre i coach e tutto quanto l’ambiente del club del presidente Ennio Frullano.
1

L’UNDER 19 “ABBATTE” LA FIORENTINA

Il match più impegnativo era quello degli Under 19, contro la Fiorentina Handball, che Tavarnelle ha vinto 32-25.

“E’ stata una partita molto tirata e bella – spiega l’allenatore Pelacchi – Il primo tempo è stato equilibrato ma, grazie a un’ottima difesa, siamo riusciti a chiudere la prima frazione sul 14-10, con le belle prestazioni di Pesci, Borgianni, Casella e Giacomo Pelacchi“.

“Nella ripresa – prosegue – abbiamo dominato il primo quarto d’ora, portandoci anche sopra di dieci punti, con le grandi parate dei portieri Vanni e Panti. Poi ho fatto ruotare un po’ tutti i ragazzi e abbiamo gestito la vittoria. Sono molto contento: la squadra ha dimostrato grande carattere in campo e ha messo in pratica in campo tutto quanto preparato in allenamento”.

“Adesso però – conclude – non ci dobbiamo montare la testa e dobbiamo continuare su questa strada. Di sicuro, si vede il lavoro di sincronia che molti dei ragazzi fanno con la prima squadra, in partita e in allenamento e l’esperienza che accumulano giorno dopo giorno”.

L’UNDER 17 “DOPPIA” FOLLONICA

Buon 36-17 anche per Under 17 contro Follonica. “Potevamo correre il rischio di sottovalutare gli avversari – spiega coach Provvedi – e proprio per questo avevamo lavorato in settimana su testa, concentrazione e grinta all’ingresso in campo. E i ragazzi non hanno deluso”.

“Dopo i primi dieci minuti di studio – racconta – abbiamo macinato gioco in difesa e in attacco e il divario è andato crescendo. Da sottolineare anche che la presunta “seconda squadra” che è andata in campo nel secondo tempo ha continuato a incrementare il vantaggio: segno che chi è entrato, lo ha fatto con la volontà di mettere in crisi l’allenatore sulle scelte e questo è davvero un ateggiamento molto buono”.

“Ora nel prossimo incontro ci aspetta il Medicea – tiene alta la tensione Provvedi – contro cui abbiamo perso all’andata l’anno scorso e quindi si tratta di un appuntamento da prendere con le molle”.

UNDER 15 SUPER CONTRO LA TORRE. ANCHE SE…

Nettissimo il 33-8 degli Under 15 su La Torre, ma coach Varvarito vede ancora margini di miglioramento: “Nonostante il risultato la nostra non è stata una prestazione troppo brillante. Probabilmente hanno influiti i pochi stimoli dati dalla gara, contro un avversario sul quale avevamo ampio divario tecnico”.

“Subito nei primi 10 minuti – continua Varvarito – abbiamo messo al sicuro il risultato con grande margine di reti sugli avversari, arrivando già a +10. Dopo la squadra ha amministrato bene il risultato, ma non è stata troppo brillante. Siamo comunque andati in gol con facilità, e la difesa ha retto bene”.

“La vittoria fa sicuramente morale – conclude – siamo in testa alla classifica e questo è importante perché dobbiamo cercare di mantenere questa posizione in vista della seconda fase”.

error: Content is protected !!